icona-disturbi-del-sonnoDisturbi del sonno

L’insonnia viene definita come la difficoltà ad “addormentarsi e/o a mantenere il sonno”, “sonno non ristoratore, povero di qualità” o la “disposizione a svegliarsi troppo presto la mattina” tale da non far sentire bene la persona durante la giornata.

 
L’insonnia è il disturbo del sonno più diffuso in tutto il mondo. Secondo le definizioni utilizzate ne sono affetti da un terzo ad un quarto della popolazione mondiale. Nonostante ciò, l’insonnia rimane scarsamente riconosciuta dai medici e quindi sotto-diagnosticata o non trattata correttamente. Il mancato riconoscimento e la mancata cura dell’insonnia determinano importanti ripercussioni mediche e sociali, riducendo significativamente le performance occupazionali della persona e in generale riducendone la qualità della vita. Chi soffre d’insonnia può percepire sonnolenza o malessere diurno, ridurre il proprio rendimento scolastico o lavorativo, essere irritato ed incorrere in deficit attentivi e di memoria.

 
E’ quindi importante che venga prontamente diagnosticata e trattata in modo tempestivo ed adeguato. Cambiamenti comportamentali relativi al sonno e ai pensieri ad esso associati, possono essere molto utili nella risoluzione dell’insonnia.
Le tecniche cognitivo-comportamentali risultano essere efficaci tanto quanto l’uso di benzodiazepine per il trattamento dell’insonnia e risultano avere un efficacia nel tempo superiore a quella dei farmaci secondo quanto emerso da studi scientifici accreditati  a livello internazionale.

 
Contattami, se stai affrontando una situazione simile e/o vorresti iniziare un percorso di cambiamento e crescita personale.

Articoli relativi all’argomento “Disturbi del sonno”

Ritorna in alto